venerdì 15 marzo 2013

Le 10 differenze nella commedia sentimentale da "Harry ti presento Sally" a "Il lato positivo"

1 - Due trentenni che si innamorano sono malati mentali. 25 anni fa non prendevano pillole. Le malattie erano meno evidenti. Andavano solo dallo psico.
2 - C'è sempre il football americano. Come metafora. Come atavica riunione della tribù dei maschi prima di andare a caccia. Prima facevano ginnastica tutti insieme. Ora si menano.
3 - Allora gli innamorati invia di erano più ricchi. Ora vivono a casa con i genitori che per metà sono protettivi e per metà sono rassegnati.
4 - I due si conoscono, si odiano, poi si reincontrano, fanno qualcosa insieme, c'è una crisi che sembra definitiva. E poi c'è il lieto fine. La trama è identica. Ma Philadelphia è più romantica oggi di New York.
5 - La dinamica tra lui e lei è molto più accellerata. Quello che prima succedeva in dieci anni, ora succede in un mese.
6 - Finisce tutto a fine anno. Sempre. Ma questa volta tre giorni prima di capodanno.
7 - Prima era un incontro tra due solitudini. Ora è un gruppo di persone che assistono, piegano gli eventi, partecipano a una storia che avviene, tranne le prove per il ballo, sempre in pubblico.
8 - Grazie all'abile stratagemma delle restrizioni giudiziarie i due non usano cellulari e computer, mantenendo una scrittura come quella del passato.
9 - Si ride molto di più per la dinamica delle situazioni che per le battute, quasi inesistente. Hanno "ucciso" Woody Allen. Non è necessariamente un difetto.
10 - Cooper e la Lawrence non sono "comici" professionisti come invece erano Crystal e Ryan. Si sente ma grazie a questo si piange dentro molto di più.

Il genere insomma è in evoluzione: spiace ci siano così tanti critici che non apprezzino le novità.

Nessun commento:

Posta un commento